Descrizione Progetto

Padre e figlio uniti dal vincolo di sangue e della musica. È il fil rouge del disco dedicato a Tommaso e Filippo Traetta, composto da musiche eseguite dall’Orchestra Sinfonica Metropolitana di Bari, presentato a Bitonto, nell’ambito del Traetta Opera Festival. Il festival della città dell’olio, realizzato con il sostegno della Regione Puglia, vanta importanti collaborazioni a livello locale e internazionale con enti come la Città Metropolitana di Bari, il Japan Apulia Festival di Tokyo, Idea Press Usa Musical Edition, l’Università del Rhode Island, i conservatori di Monopoli e Bari (“Rota” e “Piccinni”), oltre che Epos Teatro e Musica Insieme.
Questa incisione, pubblicata da Digressione Music, suggella la sinergia pluriennale tra il festival bitontino e l’Orchestra metropolitana che regalerà a tutto il territorio metropolitano e mondiale un’opera di grande pregio artistico.
Il disco rende omaggio ai due compositori, viaggiatori e grandi interpreti della musica tra ‘700 e ‘800. Da un lato il genio di Tommaso Traetta, nato a Bitonto ma noto in tutta Italia (Roma, Venezia, Roma, Parma), Europa (con le esperienze fatte a Londra e Vienna) e nel mondo (grazie all’esperienza in Russia a corte della zarina Caterina II), dall’altro la riscoperta del repertorio del figlio Filippo, noto perché fondatore di ben tre conservatori negli Stati Uniti (a Boston, Philadelphia e New York). All’interno del disco le più significative ouvertures delle opere di Tommaso Traetta e alcuni brani di Filippo Traetta (due ouvertures e brani non operistici).